1. Non utilizzare cannucce, piatti e stoviglie di plastica: utilizza oggetti riutilizzabili o compostabili, ad esempio porta con te una borraccia riutilizzabile ovunque tu vada, anche in regata.
  2. Fai la raccolta differenziata: differenzia correttamente i rifiuti a bordo e conferiscili nei bidoni della spazzatura del porto dove saranno destinati a recupero. Utilizza la plastica il meno possibile e assicurati che non possa cadere accidentalmente in acqua.
  3. Utilizza detersivi e detergenti ecologici: per la tua igiene e la pulizia anche della barca, assicurati che siano 100% biodegradabili.
  4. Utilizza creme solari ecologiche: i filtri solari chimici non solo possono contenere ingredienti dannosi per la nostra salute ma sono anche altamente tossici per l’ecosistema marino.
  5. Non sprecare acqua: elimina gli sprechi e anche per sciacquare la barca usa riduttori di flusso che aiutano a ridurre i consumi.
  6. Limita l’utilizzo di carburanti: quando usi il motore, assicurati di non sforzarlo. Navigare più lentamente non solo aiuterà a risparmiare carburante (e denaro), ma ridurrà anche il disturbo per la fauna marina. 
  7. Evita perdite di carburante: ricorda che la perdita in acqua di sostanze inquinanti come gas, olio e petrolio, rappresenta uno dei peggiori danni che si possano compiere nei confronti dell’ambiente marino. Rifornisci di carburante la tua barca quando ti trovi in porto, non in acqua, e controlla che non ci siano perdite dal serbatoio o nelle taniche di riserva prima della partenza.
  8. Proteggi i fondali marini: gettare l’ancora e trascinarla su fondali può provocare danni significativi. Per esempio, la Posidonia è una pianta che, a proteggere le spiagge dall'erosione è un’enorme fonte di ossigeno, contribuisce a combattere i cambiamenti climatici e fornisce un habitat alla maggior parte delle specie mediterranee. 
  9. Rispetta le aree marine protette: le aree marine protette sono aree in cui le attività umane (come la navigazione, la pesca e il turismo) sono regolamentate per proteggere l'ambiente naturale. Ogni area marina protetta ha un proprio regolamento da rispettare, informati.
  10. Diventa un ocean defender: firma la Charta Smeralda e promuovi la sostenibilità dell’ambiente applicando e diffondendo azioni virtuose e segnalando alle autorità situazioni di potenziale pericolo per l’ambiente. Ognuno di noi attraverso le proprie scelte può contribuire alla salvaguardia dell’ambiente!