Page is loading   ...
Sail Talk con Francesco Mongelli
Swan Sardinia Challenge - The Nations League (2021)

Secondo giorno di regata alla Swan Sardinia Challenge e il Sail Talk questa volta ha come protagonista Francesco Mongelli, navigatore a bordo del ClubSwan 50 Bronenosec.

 

Mongelli ha partecipato all’ultima America’s Cup con Luna Rossa.

"Ci tengo a precisare che il mio ruolo è il navig-attore" ci racconta scherzando e lasciando intendere quanto sia necessaria una buona interpretazione degli strumenti di bordo.

Mi occupo di dare la posizione della barca rispetto al percorso e rispetto agli avversari, mi diverto molto in questo ruolo. Anche perché in questa regata ho rincontrato Vasco Vascotto con il quale abbiamo appena concluso una campagna di Coppa America con Luna Rossa, amici che avevo lasciato su Bronenosec – anzi si pronuncia Bronienoziez – e non vedevo da tempo.

Ho ripreso il ruolo di navigatore dopo tre anni e ovviamente ci vuole un po’ di tempo per riprendere certi automatismi, togliersi la ruggine si usa dire...Durante la campagna di AC ci sono diversi specialisti che si occupano di ogni dettaglio, quindi se hai un problema hai i migliori esperti a disposizione. Qui invece sei il consulente di te stesso e spesso fai da consulente anche a chi è arrivato dopo in questo mondo, che ha bisogno di aiuto ed esperienza.

Ci racconti dove ti trovavi pochi minuti fa, prima di fare questa breve intervista?

Ero nella pancia della barca e stavo prendendo tutti i dati del giorno per rivederli, ricostruire la performance, capire s’è qualcosa da migliorare relativamente alla calibrazione per preparare il debriefing post regata al quale sono anche già in ritardo!

Diciamolo, il ruolo del navigatore è più duro di quel che sembra…

Si inizia la mattina e si finisce la sera tardi, dipende da quanti “guai” ci sono a bordo. Più vai avanti con l’esperienza meno lavori, perché ovviamente prepari prima tutto ciò che può servire gestendo meglio la giornata. Chiaramente, se poi capita che si verifichino dei problemi sulla parte elettronica della barca bisogna occuparsene e questo porta via un sacco di tempo.

Prossimi impegni una volta terminati i ClubSwan 50?

Andrò a fare un allenamento con i TP52 sempre su Bronenosec, al momento sostituisco il mio amico e collega Bruno Zirilli che è impegnato con altri programmi.

Francesco conclude l’intervista con il buonumore che lo contraddistingue: "faccio il tappabuchi, anzi per restare in termini nautici, il tappafalle!"