Il presidente della Federvela accoglie Mauro Pelaschier, ambasciatore della One Ocean Foundation - NEWS - Yacht Club Costa Smeralda

Il presidente della Federvela accoglie Mauro Pelaschier, ambasciatore della One Ocean Foundation

Giulianova (Teramo) 20 luglio 2018. Il presidente FIV, Francesco Ettore, accoglierà stasera, presso il Circolo Nautico "Vincenzo Migliori" di Giulianova, Mauro Pelaschier impegnato a bordo dello sloop classico Crivizza nella terza tappa di "Un periplo per la salvaguardia dei mari" il progetto della One Ocean Foundation di cui l'ex timoniere di Azzurra in America's Cup è ambasciatore. Verrà presentata la Charta Smeralda, codice etico che tutti potranno firmare diventando così Ocean Defender.

Dopo la partenza da Trieste, presso la Società Velica Barcola e Grignano organizzatrice della Barcolana con la quale One Ocean Foundation avrà l'opportunità di collaborare per diffondere a una platea amplissima i temi della tutela del mare, Mauro Pelaschier ha incontrato i ragazzi della Compagnia della Vela di Venezia, con i quali ha ingaggiato una sfida per la raccolta delle plastiche galleggianti nella Darsena dell'Isola di San Giorgio, pagaiando con gli Optimist e utilizzando retini per il recupero dall'acqua.

Sulla rotta per la terza tappa, Pelaschier è stato ospite a Senigallia sul palco del Deejay X Master, l'unico summer event italiano interamente dedicato al mondo degli action sports, potendosi così rivolgere a una folta platea di giovani praticanti sport quali kitesurf, windsurf e stand up paddle.

Questa sera Crivizza attraccherà al Circolo Nautico "Vincenzo Migliori" accolta dal presidente della Federvela Francesco Ettorre e dal presidente del circolo, Sergio Quirino Valente. A bordo con Pelaschier ci sarà Daniele Gabrielli, già compagno di Mauro su Azzurra in America's Cup. Alla conferenza pubblica che seguirà, oltre ai due presidenti saranno presenti altri campioni di vela locali e i rappresentanti dei circoli limitrofi, con i quali avverrà lo scambio dei guidoni che andranno a formare il gran pavese che sventolerà all'arrivo a Genova. Lo scopo della conferenza è la sensibilizzazione sui temi della protezione del mare e la divulgazione del codice etico Charta Smeralda, che tutti potranno firmare diventando così Ocean Defender.

Il giorno successivo, sabato 21 luglio, il circolo sarà impegnato in prima persona in attività volte alla salvaguardia del mare: tutti i ragazzi della scuola vela incontreranno Mauro e si impegneranno in un gioco formativo nel bacino portuale di Giulianova, per l'individuazione e raccolta dei materiali incompatibili con l'ambiente.

Oltre alla premiazione di fine corso, i giovani talenti della scuola vela di Giulianova, verranno premiati anche per il quantitativo di plastica raccolto nelle acque antistanti al circolo. La quarta tappa sarà presso il Circolo della Vela di Bari, il 26 luglio.

Le tappe del periplo:

I. 29 giugno Friuli VG - Trieste (Società Velica Barcola e Grignano)

II. 5 luglio Veneto - Venezia (Compagnia della Vela)

   16 luglio Deejay X Master, Senigallia

III. 20 luglio Abruzzo - Giulianova (Circolo Nautico Migliori)

IV. 26 luglio Puglia - Bari (Circolo della Vela di Bari)

V. 3 agosto Calabria/Basilicata - Crotone (Club Velico Crotone)

VI. 10 agosto Calabria- Reggio Catania (Circolo Velico Reggio)

VII. 20 agosto Sicilia - Palermo (Circolo della Vela Sicilia) 

VIII. 24 agosto Lazio - Gaeta (Base Nautica Flavio Gioia)

IX. 2 settembre Sardegna - Porto Cervo/Arzachena

X. 14 settembre Toscana - Punta Ala (Yacht Club Punta Ala) 

XI. 22/23 settembre Liguria - Genova (Yacht Club Italiano) 

XII. Inizio ottobre Lombardia - Milano Expo Educational 

La barca

Crivizza, il cui nome rende omaggio a una delle baie più belle dell'isola dalmata di Lussino, è un progetto del '58 dell'architetto navale inglese Alan Buchanan. Varata nel 1966 è uno sloop costruito per lunghe crociere e per poter regatare nella terza classe RORC, secondo i regolamenti del tempo. Recentemente sottoposta a un restauro conservativo a Monfalcone, Crivizza sarà portabandiera di One Ocean nelle regate per barche d'epoca e classiche della prossima stagione.

La Fondazione One Ocean

Nell'anno del suo cinquantesimo anniversario, lo Yacht Club Costa Smeralda ha lanciato un progetto di sostenibilità ambientale: One Ocean. 

L'iniziativa, fortemente sostenuta dalla Principessa Zahra Aga Khan, ha avuto come focus la preservazione dell'ambiente marino. La volontà dello YCCS di aggiungere la propria voce ad uno dei temi di maggior urgenza dei nostri tempi è nata dalla consapevolezza che, come yacht club, il mare costituisce l'elemento primario su cui si basano tutte le attività principali.

Nel 2017 l'iniziativa, ha avuto come momento culminante il Forum One Ocean, primo forum organizzato in Italia sul tema della salvaguardia del mare in partnership con la Commissione Oceanografica Intergovernativa dell'UNESCO e SDA Bocconi Sustainability LAB.

Il 3-4 ottobre a Milano hanno partecipato 800 persone per circa 12 ore di lavori in cui si sono alternati studiosi, "eye witness", aziende dal profilo internazionale con propri contributi. A seguito del successo del Forum, nel 2018 è nata la Fondazione One Ocean di cui lo YCCS è membro fondatore.

La mission della Fondazione è quella di accelerare soluzioni riguardo l'inquinamento marino ispirando leader internazionali, promuovendo la Blue Economy e diffondendo la cultura di sostenibilità e preservazione dell'ambiente marino. La Fondazione si propone di diventare una piattaforma che possa riunire e consolidare tutte le realtà che operano in varie parti del mondo a favore della tutela dei mari.

Per ulteriori informazioni visitare il sito della Fondazione: www.1ocean.org 

Le aziende che già sostengono la Fondazione One Ocean e i suoi progetti sono:

ROLEX - ALLIANZ - AUDI - CANTIERE PORTO CERVO - CARPISA - JAKED - LUXURY LIVING GROUP - MARINA DI PORTO CERVO - PANTECNICA -PIANOFORTE GROUP - YAMAMAY

Contatti

UFFICIO STAMPA ONE OCEAN FOUNDATION

Giuliano Luzzatto

E. secretariat@1ocean.org

 www.1ocean.org

UFFICIO STAMPA YCCS

Marialisa Panu/Giuliano Luzzatto

Tel. +39 0789 902223

E. pressoffice@yccs.it

www.yccs.com